I CITTADINI SONO INVITATI A LEGGERE CON ATTENZIONE IL PRESENTE AVVISO
AVVISO_CONTRASTO_EVASIONE TRIBUTI LOCALI.pdf

VISTO CHE:

- la disposizione contenuta nell’art.15 – ter del Decreto Legge 30.04.19 n. 34, così come modificato dalla Legge di conversione n. 58 del 28.06.2019, che ha introdotto misure preventive per sostenere il contrasto all’evasione dei tributi locali;

- da accertamenti eseguiti presso i competenti uffici, è emerso che “diversi” titolari di attività commerciali, concessioni demaniali ed esercenti pubblici esercizi in genere non versano i tributi locali;

- anche per ragioni di giustizia ed equità, tutti e in particolare coloro i quali svolgono attività commerciali sono obbligati al pagamento dei tributi;

- nonostante questo Ente abbia sempre favorito qualsiasi iniziativa diretta ad agevolare i debitori, anche con rateizzazione dei pagamenti, ad oggi, nessun riscontro positivo si è verificato e gli inadempienti continuano a rimanere tali;

- con delibera di Consiglio Comunale n. 87 del 30.09.2019 è stato approvato il regolamento disciplinante misure preventive per sostenere il contrasto dell'evasione dei tributi locali ai sensi dell'art. 15-ter del d.l. N. 34/2019 convertito in legge 28 giugno 2019 n. 58;

- il mancato pagamento dei tributi comunali comporta, a norma del regolamento comunale di cui sopra e di cui in seguito si riportano stralci specifici, il diniego, la sospensione e la revoca di ogni autorizzazione e/o concessione comunale nell’ambito di attività commerciali, concessioni demaniali e pubblici esercizi in genere;

- all’art. 5, denominato “Soggetti sottoposti alle limitazioni” così recita:

- “3. I soggetti di cui al comma 1, non potranno ottenere il rilascio di licenze, autorizzazioni, concessioni, nonché i rinnovi dei medesimi, qualora vengano accertate a loro carico, violazioni che afferiscono ai tributi locali di cui al precedente articolo 3, sia in occasione del rilascio iniziale, sia in epoca successiva…..”;

- all’art. 6, denominato “Verifica delle violazioni rilevanti” così recita:

- “2. I soggetti di cui al comma 1, non potranno ottenere il rilascio di licenze, autorizzazioni, concessioni e titoli similari, qualora, a seguito di apposita istanza da questi presentata, vengano accertate a loro carico violazioni che afferiscono ai tributi locali di cui al precedente articolo 3….”;

Nell’evidenziare che il regolamento completo è consultabile sul sito istituzionale dell’Ente e sarà in vigore dal 01/01/2020, si invitano  i contribuenti a regolarizzare le loro “pendenze tributarie”, inderogabilmente entro il 31/12/2019, pena in difetto diniego al rilascio di nuove istanze, sospensione e revoca di “titoli” già in essere.