E' un paesaggio tutt'altro che immobile nel tempo.
Le trasformazioni naturali e le modifiche operate dall'uomo hanno disegnato un panorama in cui entrano in perfetta armonia case coloniche costruite in pietra locale, con gli antichi borghi medioevali, austere testimonianze di un'architettura spontanea ma di grande sapienza.
Reperti archeologici documentano la presenza di insediamenti abitativi risalenti al periodo neolitico, all'età del bronzo ed alla prima metà dell'età del ferro.
In uno scenario suggestivo e ricco di fascino si trovano luoghi di fede, dimore storiche e preziose testimonianze d'arte e cultura.
La macchia mediterranea è la scenografia di un territorio punteggiato di castagni, lecci, carpini, querce, pini, cipressi e ginepri incorniciati dal rosso delle roverelle.
Colori che si alternano e mutano tra i campi di grano e la fitta vegetazione, seguendo percorsi disegnati secondo la logica del paesaggio agrario mezzadrile, composto da piccole proprietà divise e ridivise nei secoli tra i tanti proprietari.
Oggi i confini del territorio sono quelli eccentrici di una provincia ritagliata nel Settecento da un Granduca intento alle riforme.
Uno stile di vita distillato da una cultura millenaria, un progetto di armonia, molte storie di eccellenza, costruiscono un'identità inimitabile.
Nelle notti d'estate i paesi appaiono come lunghe file di luci fisse nella distanza, tra le lucciole vicine nei campi di grano e le stelle di un cielo tra i più intensi della Toscana.
Il profilo di Torrita richiama quello della sua grande alleata : Siena.
Ed a farla senese sono le sue misure intatte e turrite di cittadina medioevale, il suo modo di porsi alla campagna circostante, i colori delle bandiere sventolanti quali emblemi di rievocazioni storiche di antica tradizione.
Da Montefollonico il panorama è di un'ampiezza e di una grandiosità tali da aprirsi agli slanci ed alle asprezze tipiche delle crete Valdorciane per tornare ad addolcirsi lungo le linee serene ed ubertose delle piane della Val di Chiana.
Anche il verde ha in questi posti una natura liquida, umorale, avvolgente, ideale per una immersione , breve o prolungata, profonda o superficiale, ma in ogni caso irrinunciabile.
Un'immersione che deve cominciare necessariamente da ciò che è più vicino, per imparare a scoprire l'insolito ed a intrigarsi con l'emozione inattesa di escursioni insospettabili alla ricerca delle radici dei luoghi.

back ...